ULTIMISSIME
Home » NEWS » In primo piano » La cucina ruvese alla cena della serata conclusiva del 68° Festival di Sanremo

La cucina ruvese alla cena della serata conclusiva del 68° Festival di Sanremo

Con la 68^ edizione del Festival della canzone italiana, ha avuto inizio, come accade ormai dal 2008, anche “Casa Sanremo Vitality’s”, un contenitore molto ricco di eventi che soddisfa gli appassionati della musica, ma anche il luogo in cui si racconta del Paese attraverso le sue eccellenze culinarie.

È il terzo anno consecutivo che i sapori della Puglia approdano nella cittadina ligure e la seconda volta per lo squadrone EAT (Esercenti Associati per il Turismo) Confcommercio Ruvo, già protagonista, con riscontri davvero eccezionali, nel 2014.

Le aziende consorziate EAT Ruvo impegnate nel Cooking Show e nella cena della serata finale del festival, a base di prodotti tipici pugliesi, sono state: Acquapazza, Mordi la Mela, Pasticceria Berardi, U Viecchie Furne, La Cemener, Free State Ristopub, American Bar, Braceria U Sfizie, La Locanda di Ciacco, Il Capriccio, Agriturismo Paradiso.

La Confcommercio Bari-Bat è indubbiamente l’ente che più di ogni altro ha sostenuto la delegazione pugliese a Casa Sanremo. Questa, poi, sarà l’occasione propizia per la stessa Confcommercio per promuovere nel corso della manifestazione il progetto esclusivo “Mangia la cultura”, per far riscoprire l’immenso patrimonio storico artistico e gastronomico del nostro territorio.